Il Carnevale ascolano 2016 vedrà la riconferma in blocco, nonostante la crisi, dell'apprezzato programma dello scorso anno, impreziosito da alcune significative novità quali l'incremento dei premi per i gruppi in gara, l'istituzione della "Ramazzina" (per le scuole medie) e del grande pranzo dei gruppi mascherati. Oltre all'ipotesi di provare a coinvolgere un personaggio noto a livello nazionale per la presidenza della giuria.
È questo quanto emerso dall'ultima assemblea dell'Associazione "Il Carnevale di Ascoli" che, tra l'altro, ha approvato anche il bilancio di previsione per la nuova edizione.

Si è deciso, quindi, di mantenere tutti i tradizionali appuntamenti del programma ufficiale 2015, inserendo, però, alcuni tasselli importanti per dare maggiore rilevanza a due aspetti: la grande attenzione al concorso dei gruppi mascherati (proprio attraverso l'incremento dei premi), la volontà di coinvolgere sempre più i giovani (con la "Ramazzina"), ma soprattutto di perseguire quel senso di appartenenza che possa portare a coinvolgere sempre di più tutti gli appassionati del Carnevale.
In tal senso, è stato istituito il grande pranzo dei gruppi mascherati, che si terrà il 17 gennaio, all'apertura del Carnevale nel giorno di S. Antonio Abate, con prezzi popolari per riuscire ad aggregare tantissime persone.

Inoltre, per dare la grande rilevanza che merita al concorso mascherato, anima pulsante del Carnevale ascolano, il Consiglio direttivo, insieme all'assemblea, ha deciso di tornare a rialzare il valore dei premi per i gruppi in maschera a quello di tre edizioni fa, considerando che, proprio per la crisi, negli ultimi due anni si era deciso un ribasso per il contenimento dei costi.
La "Ramazzina", invece, andrà a coinvolgere anche i ragazzi delle scuole medie in un torneo di Ramazza analogo a quello che, il sabato di Carnevale, vede protagonisti i ragazzi delle scuole superiori.

Relativamente al concorso per i gruppi mascherati, viene riconfermata la categoria "Omnia Bona", istituita lo scorso anno per allargare anche al sabato la possibilità di mascherarsi e partecipare alla gara, con l'obiettivo che resta quello di potenziare la giornata del sabato anche per un discorso di partecipazione maggiore da parte di ascolani e turisti. La novità, invece, sempre relativamente al concorso, è rappresentata dalla nomina di un responsabile della Presidenza di giuria del concorso, che sarà Giancarlo Oresti dell'Associazione "Il Carnevale di Ascoli". Sarà lui il Presidente in pectore, salvo riuscire ad individuare un personaggio noto a livello nazionale disponibile a guidare la giuria garantendo anche un ulteriore ritorno d'immagine per il concorso.

f t g