Il Carnevale rappresenta per il Piceno una delle manifestazioni più importanti e sentite dell’anno, grazie ad una tradizione profondamente radicata che si tramanda di generazione in generazione nei diversi territori, dove le espressioni del Carnevale sono tra loro diversificate ed uniche.

L’idea del nuovo logo del Carnevale Storico del Piceno nasce proprio dalla necessità di comunicare quanto sopra all’esterno, per far si che il Carnevale si trasformi in un ulteriore strumento di promozione turistica del territorio e attragga sempre più pubblico.

Image 

Descrizione degli elementi del logo e motivazione delle scelte

Losanga di quattro colori

La losanga, elemento base del costume di Arlecchino, tipica maschera italiana a tutti nota, riconduce immediatamente al “Carnevale” e si è perfettamente prestata ad essere suddivisa in 4 parti, ciascuna delle quali assegnata ad uno dei 4 carnevali storici del piceno, restando comunque elemento unico e compatto, a voler sottolineare l’intento dei 4 carnevali di promuoversi come un unico grande evento.

Colori e simboli:

La suddivisione della losanga in 4 colori, oltre che a ad accentuare l’idea di Arlecchino (e quindi Carnevale) è scaturita dalla necessità di identificare (anche per una migliore leggibilità del programma) ciascuno dei 4 carnevali con un colore, colori la cui scelta non è stata casuale ma comunque legata all’ambiente o ad elementi che caratterizzano i luoghi dei 4 carnevali. Il simbolo riportato all’interno di ciascuna delle 4 parti della losanga è quello che più caratterizza ciascuno dei 4 carnevali.

Significato:

nell’ordine partendo dall’alto, in senso antiorario, per ordine alfabetico:
  • Ascoli Piceno, la sagoma dei lampadari carnascialeschi di Piazza del Popolo (l’azzurro sta a sottolineare come questi lampadari abbiano come volta il cielo)
  • Castignano, la sagoma del moccolo (l’arancio sta a sottolineare la fiamma del moccolo)
  • Offida, la sagoma del bove finto (il rosso identifica il sangue del bove)
  • Pozza-Umito la sagoma dello Zan (il verde caratterizza la natura del luogo)
Partendo dalla consapevolezza che una corretta strategia di comunicazione si l’attività primaria da mettere in campo per la riuscita di qualsiasi evento e che alla base di una tale strategia debba esserci chiarezza e quindi coordinamento in tutto quanto si comunica, sulla base del nuovo logo, seguendo gli stessi criteri ed utilizzando gli stessi elementi è stato realizzato il Manifesto del Carnevale Storico del Piceno e il pieghevole informativo dei concorsi fotografici ad esso abbinati.

Il logo, così come tutta l'immagine coordinata del Carnevale Storico del Piceno 2014, è stata ideata e realizzata da Mauro Mantile, studente del terzo ed ultimo anno del Corso di Grafica Pubblicitaria presso la Scuola Internazionale di Comics, sede di Pescara. Diplomatosi nel 2010 presso l'Istituto d'Arte (ora Liceo Artistico) "Osvlado Licini" di Ascoli Piceno, ha svolto dal 2010 al 2012, la mansione di Operatore Museale presso i Musei Civici di Ascoli Piceno, curando anche la realizzazione di parte del materiale prodotto per la promozione degli eventi museali e collaborando con diverse realtà del territorio. Dal settembre 2012 a settembre 2013 ha usufruito della "Borsa Lavoro" istituita dalla Regione Marche nell'ambito del progetto "Adotta un Giovane" presso la ditta ADVERSO, attualmente prosegue gli studi e lavora come grafico freelance.

f t g